RSPope.jpg

Il codice della strada orwelliano

By

Caro avvocato Martellone,

Le ultime notizie lette riguardo il divieto di fumo in auto mi preoccupano e mi mandano su tutte le furie. Dov’ è finito il buonsenso? La mia automobile, in quanto pago la tassa di possesso, è proprietà privata e quindi non voglio costrizioni. Inoltre un fumatore è molto più pericoloso se non ha la sua sigaretta, poichè guida in condizione di astinenza e il suo unico pensiero è quello di fumare. Dove arriveremo? Al divieto di guidare forse? E se il conducente ha le emorroidi, perché gli prude il culo e si distrae? Oppure al divieto di guidare raffreddati poiché uno starnuto potrebbe farci sbandare?

Affido in lei ogni speranza per fumare ancora in auto.

Itala

Gentile lettrice,

la ringrazio per la domanda d’ attualità.

martellone in macchina

Per ogni curiosità legale, per stravincere una causa o per una semplice bevuta, contatta l'avvocato su rassegnastagna@gmail.com. Nella foto, Martellone mentre si reca a un'udienza.

Effettivamente potrà costare davvero caro fumare mentre si è alla guida della propria auto, se sarà approvato l’emendamento della Lega Nord al Codice della strada. Quest’ultimo prevede multe salatissime, circa 250 euro (con sanzione raddoppiata in caso di minore in auto) e 5 punti decurtati se pizzicati con la “bionda” in auto.

Questo ddl è particolarmente significativo perché rompe un fronte che vedeva proprio nella tutela della privacy un ostacolo a vietare il fumo in auto.

Un tempo, ad adottare una legge simile, fu la regione dell’ Ontario (Canada), dove però si manifestarono casi preoccupanti di guidatori che, fumando nei pressi di posti di blocco, si lanciavano in corsa dalla propria auto per evitare una multa salata.

Capisco comunque, in quanto anch’io fumatore incallito, il disagio e lo stupore di fronte ad una legge simile. Inoltre la prova del pericolo rappresentato dal fumo al volante è fornita da dubbi studi dove è stato messo in evidenza che i fumatori provocano il 50% in più dei sinistri rispetto agli altri guidatori.

Analizzando scrupolosamente tali ricerche, ho scoperto il piano oscuro dietro queste ultime modifiche. Si sta cercando di riscrivere il Codice stradale ricopiando il romanzo 1984 di Orwell:

E “Il Grande Fratello” disse:
“compra le sigarette ma fuma solo quando e dove ti dico io”
“compra 1, 2, 3 cellulari ma parla dove e quando dico io”
“compra l’automobile e guida come e quando dico io”.

Le assicuro, Itala, che non finirà qui. Citerò in giudizio il Ministero dei Trasporti per il riconoscimento dei diritti d’ autore.

Inviate i quesiti per l’avvocato a rassegnastagna@gmail.com. Risponderà al più presto, se in grado di farlo. Naturalmente, gratis.

dic 3rd, 2009 | Category: Satirattualità
Tags: , ,
  • blanchemarie

    E io che speravo che la tua residenza a Urbino fosse per motivi di studio!!! Scherzo…complimenti per la tua attività socialmente utile!

  • blanchemarie

    E io che speravo che la tua residenza a Urbino fosse per motivi di studio!!! Scherzo…complimenti per la tua attività socialmente utile!