RSPope.jpg

Berlusca ottiene la fiducia (nel nulla migliore)

By

Colleghi sudditi, compagni di regime, non c’è più nulla di cui aver paura: Silvio ha vinto il primo match contro il cattivissimo ex-vicerè, ha ottenuto la fiducia per il suo governo e ci ha garantito un po’ di serenità almeno per qualche altra settimana. E il tutto grazie anche ad un discorso pieno di proposte innovative e speranze attuabili per il futuro. Chi ha seguito il discorso del re ne è uscito a un passo dalla commozione, perchè per l’ennesima volta è riuscito a toccare le corde più profonde e sensibili del popolo italiano.

THANK YOU IDIOTS - Il popolo italiano stavolta non c'entra niente: è stato il parlamento a dargli la fiducia. Ok no, ma non si dica che non ci proviamo a giustificare la gente

Ci ha promesso una politica fiscale migliore, federale (che tutti gli operai hanno sempre auspicato), una ripresa formidabile da questa interminabile crisi (di cui gli operai non hanno mai sentito parlare nei tg e nei comunicati di governo), una semplificazione del frammentato mondo partitico italiano (ad esempio, Rutelli per questi sei mesi non potrà inventar partiti, sempre per la gioia del mondo operaio, naturalmente) e il tanto voluto nucleare, che porterà nelle casse dello Stato un notevole guadagno nel 2138 (qui i sindacati inizialmente hanno avuto da ridire, salvo poi arrendersi all’evidenza del buongoverno). In più, il fiore all’occhiello del new deal di questo nostro esecutivo saranno gli investimenti sulle infrastrutture. E qui le sorprese sono molteplici; infatti, Silvio ha parlato della costruzione di una nuova autostrada, la Salerno – Reggio Calabria, una via innovativa che mai nessuno ha pensato di costruire. Ma arriviamo alla ciliegina: il ponte sullo stretto di Messina! Questa novità ha portato fermento in tutta Italia, da Mirafiori a Termini Imerese le tute blu sono scese in piazza per esultare e inneggiare Berlusconi e le sue opere.

Quant’è bello il Pdl, e quant’è bello il bel Paese. Chi per caso decida di emigrare non sa cosa si perderà. E se emigrate verso l’Africa, usate il ponte.

Fonte foto: Melitoonline

ott 3rd, 2010 | Category: Satirattualità
Tags: , , , , , , , , ,