RSPope.jpg

Lo spiritualista filosofo new age

By

Il mammifero umanoide che prenderemo in considerazione questa settimana è lo Spiritualista-Filosofo New Age. L’ominide in questione è il discendente diretto di altre due curiose tipologie antropomorfe ben distinte tra loro: L’Hippie e il NewAger; il primo è una specie migratoria nata negli anni sessanta in America, oggi quasi del tutto estinta (i pochi esemplari superstiti vivono in piccole oasi di pace e fratellanza che prendono il nome di “comuni”). Il NewAger è una specie invece che si è diffusa alla fine degli anni settanta.

OGNI RIFERIMENTO A PERSONE REALMENTE ESISTENTI È PURAMENTE REALE - Lo spirituralista filosofo new age secondo una ricerca casuale effettuata sul web

Caratterizzato da una buona situazione economica passa interamente le sue giornate nella posizione del Loto a contemplare il senso della vita mentre ascolta dischi del tipo “Suoni della foresta pluviale Volume 1”. Ma se queste due tipologie sono spinte da un qualche credo o bisogno di agglomerazione, lo Spiritualista-Filosofo New Age dietro ai suoi a volte bizzarri comportamenti cela un unico indiscusso obiettivo: l’accoppiamento. Partiamo dal vestiario: Lo Spiritualista solitamente predilige uno stile finto-trasandato costituito da camicie voulant non troppo colorate, jeans strappati, ma anche pantaloni in lino; immancabili, monili vari e braccialetti spacciati per “made” in India, Brasile o Cambogia, (si è scoperto recentemente che il suddetto mammifero li compra a stock alla Standa) e il pezzo più importante di tutti: il rosario Buddhista. Non è raro incontrarne esemplari che indossino anche vistosi cappelli a cilindro che donano quell’aria un po’ Dandy, un po’ Johnny Depp.

Lo spiritualista ha una folta chioma di ricci boccolosi che arriccia con pazienza certosina personalmente uno ad uno. Nove volte su dieci lo Spiritualista, manco a dirlo, è iscritto a Filosofia; gli interessi che dichiara sono: massaggio Ayurvedico, meditazione, Chakra Healing, Yoga, Reiki, collezione di arricciacapelli; ascolta musica sacrale indiana e F. Battiato, prova ribrezzo per la Tv a cui dichiara di preferire “La realtà multidimensionale dell’infinito presente”. Dietro a questa vagonata di spiritualità si cela il suo unico, vero e recondito scopo: la gnocca. La sua tecnica di caccia si suddivide in due fasi:

1) Costituire una cerchia più larga possibile di mammiferi femminili che lo ascoltino.

2) Sparare a raffica aforismi alla cazzo che servono a stordire le malcapitate fino alla loro capitolazione.

Da recenti studi scientifici è emerso che, mentre recita le sue frasi, il suddetto predatore libera delle tossine velenose che paralizzano le proprie vittime rendendole incapaci di intendere e volere; nei casi più tragici l’effetto è quasi permanente. Il tempo che lo Spiritualista passa a memorizzare tali aforismi è pari solo a quello che lui dedica ad ammirarsi allo specchio e curare il suo look finto trasandato.  Esempi dei suoi letali dardi ad effetto possono essere:

1) “Sognai che il cervello illeso chiedeva perdono al cacciatore deluso”;

2) Amo la vita e l’eternità, amo te che vivi insieme a me sulla terra;

3) Mi piacerebbe circondarmi di sostanziali adorazioni naturali, lavarmi con profumi floreali masticando tanti fili d’erba;

4)Vorrei avvolgermi di boreali aurore colorate camminando sopra le nuvole;

5)Sarei lieto di trascorrere interminabili ore nei cunicoli sotterranei dei formicai, a ridere della stupidità degli uomini insieme a tante formiche.

Difendersi da questo esemplare non è difficile per le femmine a patto che le possibili vittime non siano delle credulone cerebrolese; per quelle psicologicamente più labili, il consiglio è quello di otturare i padiglioni auricolari con della cera. I maschi in genere sono immuni dalla neurotossina velenosa: per allontanarlo è sufficiente fissarlo negli occhi pronunciando suoni gutturali come “…machecazzostaiadì!?!”.

mar 4th, 2011 | Category: Satirattualità
Tags: , , , ,
  • Arcana Arte

    anch'io preferisco rimanere nell'anonimato… una volta stordita mi ha condotto nella sua tana e lì, dopo aver fumato incensi e creato atmosfera con i dischi dei “Lordy” sono rimasta in attesa per tutta la notte che mi deflorasse, ma niente ..non gli si e' rizzato nemmeno a Daje… Un'esperienza che non auguro a nessuna.

  • ali

    Corro subito a comprare della cera!! Grazie della dritta!!

  • Buk

    grande Chinasky….spero solo di non essere uno dei prossimi mammiferi umanoidi analizzati….

  • Paolotange

    Ma ora che non c è più la Standa dove vanno a rifornirsi?

  • Bejonce

    ahahahahaha….veramente divertente!!!

  • Fra

    E' troppo forte….rende perfettamente l'idea!!!

  • Josh

    haha..che figata! Non riesco a capire come quelli di Quark non abbiano ancora fatto un documentario su questa particolare (ma comune) forma di vita!

  • sheldon cooper

    ah ah

  • Marta sul tubo

    Preferisco rimanere nell'anonimato…sono stata vittima delle neurotossine di un esemplare di spiritualista new age…; una volta stordita mi ha condotta nella sua tana e lì, dopo aver bruciato incensi e creato un pò di ambient con i dischi “buddha bar vol1 e 2″ mi ha fatto sua. La mattiana seguente mi sn svegliata frastornata e deflorata. Un'esperienza che nn auguro a nessuna.

  • Davide R.

    ahahahahah…articolo stupendo!!!!!!!!