RSPope.jpg

Satirattualità

Vatti a fidare dei giovani segretari del tuo partito

Vatti a fidare dei giovani segretari del tuo partito

“Con il nuovo segretario lavoreremo con uno spirito di squadra fruttuoso”. Enrico Letta probabilmente ci credeva e ci ha creduto fino all’ultimo minuto. Ha creduto nel suo Impegno-Italia. Ha creduto che il suo Partito, del quale era vice segretario fino a dieci mesi fa, fosse un luogo Democratico in cui le maniere da grullo di
[continua a leggere...]

Renzi vince, con un anno di ritardo

Renzi vince, con un anno di ritardo

In Italia anche i leader arrivano in ritardo. Due milioni e settecento mila voti hanno eletto Matteo Renzi e fatto del Partito Democratico il punto saldo della politica italiana. Un atto di forza della sinistra e un atto di fede, l’ultimo, della sua base. La consultazione questa volta era aperta a tutti, dai sedicenni (pochi)
[continua a leggere...]

Curò tante donne e finì in manicomio

Curò tante donne e finì in manicomio

Ignac Fülöp Semmelweis (1818 -1865) ed è lo scopritore della causa della febbre puerperale. Per febbre puerperale o sepsi puerperale si intende una grave infezione dell’utero che può verificarsi dopo un parto o un aborto. È provocata da una contaminazione da batteri, in particolare Escherichia coli, Streptococco o altri germi anaerobi che infettano l’endometrio, membrana
[continua a leggere...]

Una figurina in più

Una figurina in più

Quando il gioco si fa nuovo e il presente sembra difficile da comprendere, i veri duri si rifuggono nel passato. Ai tempi della scuola avevo un compagno di banco formidabile, uno di quelli che non puoi dimenticare, di quelli che averceli accanto diventa un privilegio a quell’età. Perché Matteo, questo era il nome del formidabile,
[continua a leggere...]

Stavamo per morire berlusconiani

Stavamo per morire berlusconiani

Abbiamo rischiato la decadenza e a dodici ore dall’estinzione del nostro account inter nautico, abbiamo ridato vita e luce a questo angolo di  parole e vecchie idee. Forse meritavamo di morire, da alunni del Biscione divenuti antiberlusconiani. Irriconoscenti. Ci meritiamo la televisione in bianco e nero e gli impiegati statali in perenne malattia. Ci meritiamo
[continua a leggere...]

Tatoo

Tatoo

Lega Nord vs Padania Libera

Lega Nord vs Padania Libera

Dopo Pontida sarà scissione nella Lega Nord. Maroni si tiene il Carroccio, Bossi si porta via la Padania. Già venduti voti, candidati e l’acqua del Po. Si litiga sulla comproprietà di Calderoli. Dalla secessione alla divisione, per la Lega è l’ora di scindere il neurone.

Condannato il Presidente

Condannato il Presidente

Torno a scrivere.  Un giorno particolare, 2 agosto. 33esimo anniversario della strage di Bologna. Day after della sentenza della Corte di Legittimità che respinge il ricorso di Silvio e altri tre imputati. 4 anni di pena e ritorno in appello per sancire i tempi dell’interdizione dai pubblici uffici. Non può votare non può essere eletto.
[continua a leggere...]

L’ombrello di Letta

L’ombrello di Letta

Enrico Letta si congeda dal summit di LoughErne. La sua prima prova tra i grandi. Un G8 più ambiguo che mai, dove l’aria informale dei leader sembra celare non pochi misteri. Al contrario di quanto ci faccio credere si è parlato più di politica estera che di economia. Il fronte siriano, la tregua afgnana contrattata
[continua a leggere...]

La pennichella di Crimi sfascia il moVimento

La pennichella di Crimi sfascia il moVimento

Era difficile immaginare Vito Crimi che come la sua cittadina pari grado, Roberta Lombardi, si congedasse dal ruolo di capogruppo chiamando “merde” i suoi colleghi e compagni di MoVimento. Infatti s’è fatto sfanculare dal cittadino Mario Giarrusso, pronto per essere eletto a presidente della giunta per le autorizzazioni a procedere (quella da cui parte l’ineleggibilità
[continua a leggere...]